Dolci Ricette

CHIACCHIERE SENZA GLUTINE

Chiacchiere-senza-glutine

Chiacchiere, crostoli, frappe, cenci…chiamatele come volete, il tempo del dolce tipico del carnevale è arrivato!

La mia ricetta per preparare le chiacchiere senza glutine è praticamente uguale a quella che, in casa mia, si seguiva per preparare le chiacchiere tradizionali. Cambia solo la farina.

Il risultato saranno delle croccanti e dorate sfoglie di pasta dolce a cui sarà difficile resistere!

Chiacchiere senza glutine

Preparazione 40 minuti
Cottura 10 minuti
Dosi 6 Persone
Da Fornelli senza glutine

Ingredienti

  • 300 gr

    Mix di farina senza senza glutine

    Ho usato Dalla Giovanna per dolci Fritti
  • 50 gr Zucchero semolato
  • 2 Uova
  • 50 gr Burro morbido
  • 2 Cucchiaini di Lievito in polvere per dolci
  • 1 Cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 30 gr Rum o Grappa
  • Olio di semi di girasole
  • Zucchero a velo

Procedimento

  1. In una terrina versare la farina con l’aggiunta del lievito, formare una fontana nel cui centro metteremo le uova, lo zucchero, il burro morbido a tocchetti, il liquore, e la vaniglia.

    Impastare il tutto fino ad ottenere un panetto morbido e liscio.

    Lasciare riposare il panetto 30 minuti avvolto nella pellicola.

    Riprendere il panetto, tagliare una porzione, appiattirla leggermente con le mani e tirare, con l’aiuto di una macchinetta per la pasta, una sfoglia piuttosto sottile.

    Tirare la pasta partendo dallo spessore più grosso fino ad ottenere una sfoglia sottile e compatta.

    Poggiare la sfoglia su un piano leggermente infarinato.

    Con una rotella tagliapasta, dalla nostra sfoglia tagliare dei rettangoli larghi all’incirca 4 cm e lunghi 10.

    Continuare a formare la sfoglia ed a tagliarla fino a terminare l’impasto.

    A questo punto, mettere sul fuoco un pentolino riempito con dell’olio di semi di girasole.

    Trascorso qualche minuto l’olio sarà ben caldo e potremo immergere, pochi per volta, i nostri rettangoli di pasta.

    Friggere le chiacchiere per alcuni secondi, rigirandole, fino a doratura.

    Con un mestolo forato scolarle e adagiare su un piatto con della carta assorbente.

    Una volta intiepidite potranno essere cosparse di zucchero a velo e gustate.

     

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *